• img-book
    retro generico dunwich edizioni

    Alessio Linder

Categoria: Tag:

È tempo sprecato uccidere i morti

di: Alessio Linder

Una donna spietata che regge le fila di un impero criminale, uno psicopatico convinto di vivere all’interno di un album di Fabrizio De André, un criminologo che indaga su un killer che sta ammazzando tutte le sue ex, un bambino che uccide entrambi i genitori per troppo amore… Dodici racconti, Dodici storie che oscillano tra il thriller e il noir. Dodici tagli nella pelle della quotidianità, serpeggianti in quel limbo oscuro sospeso tra tensione e mistero, in quel nero barlume di vita che è una porta aperta sulla follia.

8,90

  • €7.75
Nascondi
Tag:
Incontra L'Autore
avatar-author
Alessio Linder nasce a Trento, dove per parecchio tempo si dedica alla musica pesante, prima suonando in diverse cover band e poi occupan­dosi di una sala di registrazione. Trasferitosi a Roma, abbandona il mondo della musica suonata e scrive per qualche rivista del settore. Comincia poi a occuparsi di traduzioni e per la Dunwich Edizioni ha già tradotto il romanzo Brew di Bill Braddock. L’Ultima Fermata di Marty Red è il suo primo romanzo.
Libri di Alessio Linder
Informazioni sul Libro
Descrizione

Una donna spietata che regge le fila di un impero criminale, uno psicopatico convinto di vivere all’interno di un album di Fabrizio De André, un criminologo che indaga su un killer che sta ammazzando tutte le sue ex, un bambino che uccide entrambi i genitori per troppo amore… Dodici racconti, Dodici storie che oscillano tra il thriller e il noir. Dodici tagli nella pelle della quotidianità, serpeggianti in quel limbo oscuro sospeso tra tensione e mistero, in quel nero barlume di vita che è una porta aperta sulla follia.

«Diego ha talento. Scrive frasi taglienti come proiettili sparati ad altezza uomo. Il ritmo è cinematografico. Ogni racconto è una perla nera, incastonata nello scenario incantevole e claustrofobico di Procida, cittadina arrampicata su uno scoglio sospeso tra il mare e la tempesta. Gioca con la psicologia dei suoi personaggi, Diego, costruendo storie che spaventano e allo stesso tempo commuovono, perché profumano di vita vera.»

Barbara Baraldi

«Diego è un abile artefice di storie perché è anche un acuto osservatore che entra in ambienti e vite quotidiane disseppellendo amori, orrori, complicità e drammi.»

Andrea Carlo Cappi

«Il thriller ha molti sentieri, e Diego Di Dio li percorre tutti con passo sicuro.»

Marzia Musneci

“È tempo sprecato uccidere i morti”

Nessuna recensione è stata inserita.