Ritorno a Dunwich (69)
Vedi il carrello “Purgatory” è stato aggiunto al tuo carrello.

Visualizza 13–24 di 69 risultati

Filtra per:
  • img-book

    Il TITOLO TORNERÀ DISPONIBILE NON APPENA SARÀ POSSIBILE ANDARE IN STAMPA.

    Preparatevi a un viaggio in un luogo sconosciuto all’umanità. Uno spazio tra gli spazi. Quando la Mara Corday, una vecchia nave da carico, entra nel Cimitero dell’Atlantico, l’incubo diventa realtà. L’equipaggio si ritrova intrappolato in un mondo in cui il tempo non esiste e in cui dimorano orrori inimmaginabili. Persi in quel mare immobile, in un aldilà dove il male si manifesta in forme terribili, i sopravvissuti della Mara Corday hanno l’eternità per trovare una via d’uscita… se prima non saranno uccisi dalle creature che danno loro la caccia.


    Dead Sea di: Tim Curran 14,90

    Preparatevi a un viaggio in un luogo sconosciuto all’umanità. Uno spazio tra gli spazi. Quando la Mara Corday, una vecchia nave da carico, entra nel Cimitero dell’Atlantico, l’incubo diventa realtà. L’equipaggio si ritrova intrappolato in un mondo in cui il tempo non esiste e in cui dimorano orrori inimmaginabili. Persi in quel mare immobile, in un aldilà dove il male si manifesta in forme terribili, i sopravvissuti della Mara Corday hanno l’eternità per trovare una via d’uscita… se prima non saranno uccisi dalle creature che danno loro la caccia.

     

     

    Dead Sea è un’ottima lettura quando sei solo, di notte. (Zombos’ Closet)

    Dead Sea è un epico romanzo horror. È deliziosamente claustrofobico e ricorda la tradizione di Lovecraft, un lungo viaggio in un libro genuinamente freddo e nebbioso che tutti i fan del genere dovrebbero leggere. (Paperback Stash)

  • img-book

    Luce è una giovane pittrice, perseguitata da un passato offuscato e doloroso, e dal ricordo sbiadito della madre.
    Decisa a porre fine ai suoi tormenti, aiutata da due amiche, Rita e Mary, intraprenderà un lungo viaggio attraverso il deserto, in cerca della madre. Ma il tragitto non sarà privo di pericoli…


    Delirium di: Ivo Gazzarrini 0,99

    Luce è una giovane pittrice, perseguitata da un passato offuscato e doloroso, e dal ricordo sbiadito della madre.
    Decisa a porre fine ai suoi tormenti, aiutata da due amiche, Rita e Mary, intraprenderà un lungo viaggio attraverso il deserto, in cerca della madre.
    Ma il tragitto non sarà privo di pericoli e fra motel e stazioni di servizio apparentemente silenziosi aleggia una creatura metà donna e metà falena che segue e terrorizza le ragazze in un vortice di violenza, sangue e orrore.

    “Delirium, è horror psicologico che terrà il lettore incollato, stupendolo con continui colpi di scena e accompagnandolo verso un finale tanto stupefacente quanto inaspettato.”
    (THE ENCHANTED LIBRARY)

    “Lo stile di Ivo è visivo, cinematografico, senza indugi. Usa la punteggiatura come se fosse uno stacco di montaggio, creando così un susseguirsi d’immagini che portano a un finale forte e sconvolgente.”
    (NON SOLO GORE/a>)

    “C’è tanta, tantissima violenza e tantissimo sangue. Ma l’horror vero è anche questo. E il concetto viene rafforzato da una serie di fattori come le ambientazioni, i dialoghi e la capacità di tirare le fila del discorso, far quadrare tutto e rendere quello che pareva solo puro delirio la crudele e orrorifica realtà.”
    (LA KATE DEI LIBRI)

    “Ciò che più impressiona in Delirium è il vortice di violenza veloce, durissimo, allucinato in cui i personaggi si trovano coinvolti. Il male, quello vero, viene rappresentato nella sua forma più nuda e cruda.”
    (LETTERATURA HORROR)

    “Violenza, sangue e orrore in abbondanza: un mix perfetto per un racconto perfetto.”
    (LA DAMA DEI LIBRI)

    “Le rivelazioni delle ultime pagine mi hanno lasciato di stucco, facendomi pensare di essere andata fuori strada per gran parte della lettura. Ivo Gazzarrini è dotato davvero di un grande talento.”
    (IL COLORE DEI LIBRI)

    “Varcate le soglie il lettore si trova catapultato all’interno di un cruento road movie che si snoda attraverso scene splatter, famiglie di cannibali, delitti allucinati e passioni non convenzionali.”
    (FILMHORROR)

    “Gazzarrini è un narratore esperto, gioca di continuo con il lettore, spostando di volta in volta l’ottica del racconto, offrendoci sequenze degne del miglior splatter-horror alternate a intime riflessioni dal sapore drammatico.”

    (MARCELLO GAGLIANI CAPUTO)

    “Deliriumtrascina nella sua spirale, in mezzo al vuoto, in mezzo al nulla, e lo popola di molte cattive intenzioni. E questo ci piace.”
    (LA BANCARELLA DEL LIBRO)

    “Un artista italiano che non ha nulla da invidiare ai tanti scrittori americani che popolano le nostre librerie. Lo consiglio vivamente agli amanti di David Lynch.”
    (VALERIA DE LUCA)

    “Delirium è fatto di  adrenalina, paura, ansia, sangue e deliri: vi spiazzerà e stupirà con un finale forte e sconcertante.”
    (MY SECRET DIARY)

    “Un finale che ho apprezzato molto: sfocia in un realismo e in uno sviluppo psicologico che sorprende e fa entrare ancora di più il lettore nell’oscurità celata fra le righe di questo romanzo breve.”
    (SIL-ENTLY ALOUD)

    “Delirium ha il sapore della sabbia del deserto, della paura e del sangue.”
    (CAPRICCI D’INCHIOSTRO)

    “Un libro interessante, scritto molto bene e originale. Lo consiglio a chi cerca una storia diversa, particolare, che faccia anche venire qualche brivido.”
    (VIAGGIATRICE PIGRA)

    “Il finale sorprende e spiazza, prendendo una piega che dà alla storia dei tratti psicologici molto forti.”
    (LEGGENDO ROMANCE)

    “Il ritmo è serrato, i personaggi ben delineati nonostante si sappia poco di loro a livello visivo e descrittivo. Scene brevi, dialoghi pungenti, ricordi che si sommano a ciò che vediamo. Consigliatissimo.”
    (ÈSCRIVERE)

    “Mi sento di consigliare questa lettura a coloro che amano le tinte forti/noir e quel pizzico di sensuale mistero sempre presente nei film di David Lynch. Nella sua semplicità, molto bello e di grande effetto.”
    (INSAZIABILI LETTURE)

    “Un romanzo horror, anche splatter ammettiamolo, scritto con grande maestria, capace di disorientare il lettore per poi prenderlo per mano nel finale. Bello, bello bello.”
    (LE MIE LETTURE)

  • img-book

    Helena è una ragazza affascinata dal lato oscuro della vita e conduce un’esistenza al limite, fra alcol, droga e sesso, attratta senza via di scampo in una spirale discendente di autolesionismo.
    Quando sul suo cammino incontra Stuart, sembra riuscire a trovare nuove espressioni per i suoi desideri estremi.


    Devil Inside di: Pietro Gandolfi 0,99

    Helena è una ragazza affascinata dal lato oscuro della vita e conduce un’esistenza al limite, fra alcol, droga e sesso, attratta senza via di scampo in una spirale discendente di autolesionismo.
    Quando sul suo cammino incontra Stuart, sembra riuscire a trovare nuove espressioni per i suoi desideri estremi. Viene a contatto con gente pericolosa, all’improvviso impossibilitata a comprendere dove finisca la finzione e cominci l’orrore, quello vero.
    Helena è convinta di non temere nulla, ma scoprirà di avere commesso un errore, di avere fatto un passo troppo in là.

    Benvenuti allo show, il grande spettacolo di Devil Inside.“Una lettura orrorifica, action e drammatica insieme. Un viaggio scandaloso.
    (LA KATE DEI LIBRI)
    Pietro è molto bravo nel gestire una protagonista femminile. Il romanzo scorre come sangue nelle vene e ti arriva dritto al cuore, spezzandotelo come una mela marcia.
    (NON SOLO GORE)
    Ancora una volta a contraddistinguere il testo del Gandolfi è la cattiveria e la totale libertà di scrittura che lo scrittore utilizza per raccontare una vicenda sempre al limite.
    (LETTERATURA HORROR)
    Una volta iniziata la lettura di Devil Inside il lettore si troverà catapultato in uno scenario cupo di perversioni, crudeltà e misteri, un mondo in cui nessuno è innocente, e non potrà fare a meno di continuare fino alla parola fine.
    (FILMHORROR)
    Pietro Gandolfi è un scrittore molto valido. Continuerò a leggere le sue opere, perché mi affascinano, mi inquietano, mi inebriano di orrore.
    (VALERIA DE LUCA)
    Devil Inside… orrore allo stato puro! Ho apprezzato tantissimo la censura inesistente, la crudeltà, la malvagità e la perversione con cui è scritto l’intero racconto.
    (MY SECRET DIARY)
    Senza tanti fronzoli l’autore propone l’incarnazione del maligno nella sua duplice forma, sia fisica che interiore. Una narrazione che spaventa pagina dopo pagina, che sferra delle dolorose pedate nello stomaco da cui non è possibile difendersi.
    (LA BANCARELLA DEL LIBRO)
    Lo stile dello scrittore scava nella perversione umana tirando fuori situazioni scioccanti e impressionanti.”
    (VIAGGIATRICE PIGRA)

     

     

  • img-book

    The shadow Gate – Libro Primo

    Eden. Un nome paradisiaco per un posto partorito dalla mente di un essere infernale. Non sapevamo che saremmo arrivati lì, una volta attraversato il portale. Ma non avevamo scelta. C’era una ragazzina scomparsa da ritrovare, un’esca troppo perfetta perché potessimo resistere…


    Eden – The shadow Gate di: David Falchi 12,90

    Eden. Un nome paradisiaco per un posto partorito dalla mente di un essere infernale. Non sapevamo che saremmo arrivati lì, una volta attraversato il portale. Ma non avevamo scelta. C’era una ragazzina scomparsa da ritrovare, un’esca troppo perfetta perché potessimo resistere. Eden. Un luogo dove la mia magia e le mie protezioni non avevano più alcun potere, dove gli spiriti erano tangibili quanto gli esseri viventi. Un luogo dove Lerner era capace di esistere fuori dallo specchio. Eden. Il punto d’inizio di un viaggio che ci avrebbe portati oltre i confini del tempo e dello spazio.

     

     

     

     

  • img-book

    Michelangelo Bonomi è un Exceptor, notaio del paranormale che sigla accordi tra gli Strati lì dove l’Armonia è stata compromessa. E a White Lake, tranquillo paesino del Canada, l’Armonia è minata da un’inquietante figura che uccide durante la notte di Natale. Unico testimone degli efferati omicidi è Len, un bambino nativo americano che ha perso i genitori in circostanze sospette.
    Cosa si cela dietro la placida serenità di White Lake?


    Exceptor – Legno e Sangue di: Fabrizio Cadili, Marina Lo Castro, 9,90

    Michelangelo Bonomi è un Exceptor, notaio del paranormale che sigla accordi tra gli Strati lì dove l’Armonia è stata compromessa. E a White Lake, tranquillo paesino del Canada, l’Armonia è minata da un’inquietante figura che uccide durante la notte di Natale. Unico testimone degli efferati omicidi è Len, un bambino nativo americano che ha perso i genitori in circostanze sospette.
    Cosa si cela dietro la placida serenità di White Lake? Perché Len continua a essere risparmiato? Toccherà all’Exceptor indagare sul caso, grattare via la patina dorata degli abitanti della cittadina e far tornare l’Armonia tra gli Strati.
    Tra orrori nascosti e vendette ataviche, Michelangelo Bonomi scoprirà che i mostri non si riconoscono soltanto dall’aspetto.

    “La trama è una delle più originali che abbia mai letto. Personaggi interessanti, ben costruiti soprattutto a livello psicologico. Non posso che consigliarlo.”
    (VOGLIO ESSERE SOMMERSA DAI LIBRI)

    “Un’opera piacevole e originale. La prosa è semplice e scorrevole, intessuta di metafore legate alla vita quotidiana, che però non scende a compromessi quando si tratta di descrivere le immagini più crude.
    (LETTERATURA HORROR)

    Exceptor – Legno e Sangue è un romanzo intenso, a volte disturbante, mai scontato, studiato nei minimi particolari.”
    (HORROR MAGAZINE)

    “Un romanzo che attraversa le paure più ancestrali dell’uomo, che scava tra gli incubi e li tira fuori senza pietà. Un viaggio inquietante e profondo tra le tradizioni dei nativi americani, l’inconscio umano e la cattiveria più sfrontata.”
    (IL FLAUTO DI PAN)

    “Uno di quei libri che ti dimostrano quanto la narrativa di genere italiana abbia da offrire.”
    (LA LEGGIVENDOLA)

    “Horror, Magia, Riti, Incubi… Un libro che farà gola a molti fan del genere.”
    (VALERIA DE LUCA)

    “Un libro curioso, che mi ha affascinata moltissimo, sia per i colpi di scena che per l’imprevedibilità della storia.”
    (BOOKS IN WONDERLAND)

    “Pensate a un Natale fuori dal comune, un Natale in cui tutto è diverso, surreale, macabro. Questo è Exceptor, e il Natale non sarà più lo stesso.”
    (PROFUMO DI LIBRI)

  • img-book

    Quattordici racconti che si snodano nel mondo del fantastico, tra horror e fantascienza con tocchi di urban fantasy. Incontreremo alieni che conducono il telegiornale, un uomo afflitto da un mal di testa molto particolare, un artista americano che dipinge con i gessetti colorati opere d’arte dagli strani poteri…


    Fuori è Buio di: Eleonora Della Gatta 9,90

    Quattordici racconti che si snodano nel mondo del fantastico, tra horror e fantascienza con tocchi di urban fantasy. Incontreremo alieni che conducono il telegiornale, un uomo afflitto da un mal di testa molto particolare, un artista americano che dipinge con i gessetti colorati opere d’arte dagli strani poteri. C’è un veterinario che custodisce un segreto terribile che lo porterà sulla soglia della follia, un bambino curioso che ficca il naso dove non dovrebbe, una divinità indù che sta preparando la distruzione di tutta l’umanità e non solo, una donna con il pollice verde il cui amore per le piante si spinge oltre ogni limite, un automobilista sfortunato che incappa negli abitanti di un piccolo paesino del sud che lo coinvolgeranno in una particolare processione. Questo e molto altro nei quattordici racconti della raccolta FUORI È BUIO.

     

    “Leggetelo perché non solo è piacevole e di compagnia ma ha un horror diverso, più ricercato in alcuni casi, che vi farà comunque guardare un cane o un albero diversamente, vi farà seguire con sospetto il telegiornale della sera o il vestito per il carnevale e di sicuro renderà più avvincente la vostra prossima visita a Castel del Monte. Ah, e non dimenticate di restituire i libri in biblioteca, oltre che simbolo di buona educazione potrebbe salvarvi la vita.”
    (SIL-ENTLY ALOUD)

    “L’autrice crea in ogni storia qualcosa di diverso e particolare. I racconti sono a sé stanti ma intrecciati da una spirale di terrore e attrazione che coinvolge il lettore fino all’inesorabile fine. Una raccolta di racconti che merita sicuramente una lettura!”
    (FANTASY PLANET)

  • img-book

    Il volume raccoglie due terrificanti racconti  DELIRIUM e DEVIL INSIDE


    Grindhouse Vol. I di: Ivo Gazzarrini, Pietro Gandolfi, 9,90

    DELIRIUM: Luce è una giovane pittrice, perseguitata da un passato offuscato e doloroso, e dal ricordo sbiadito della madre. Decisa a porre fine ai suoi tormenti, aiutata da due amiche, Rita e Mary, intraprenderà un lungo viaggio attraverso il deserto, in cerca della madre. Ma il tragitto non sarà privo di pericoli e fra motel e stazioni di servi­zio apparentemente silenziosi aleggia una creatura metà donna e metà falena che segue e terrorizza le ragazze in un vortice di violen­za, sangue e orrore.

    DEVIL INSIDE: Helena è una ragazza affascinata dal lato oscuro della vita e conduce un’esistenza al limite, fra alcol, droga e sesso, attratta senza via di scampo in una spirale discendente di autolesionismo. Quando sul suo cammino incontra Stuart, sembra riuscire a trovare nuove espressioni per i suoi desideri estremi. Viene a contatto con gente pericolosa, all’improvviso impossibilitata a comprendere dove finisca la finzione e cominci l’orrore, quello vero. Helena è convinta di non temere nulla, ma scoprirà di avere commes­so un errore, di avere fatto un passo troppo in là. Benvenuti allo show, il grande spettacolo di Devil Inside.

  • img-book

    La magia nera ha una pessima reputazione. Fidatevi di me. Quando le persone mi vedono, non vedono Cisco Suarez, vedono un farabutto. Un incantatore di ombre. Un fuorilegge della magia nera.
    Magari hanno ragione. Magari tutto quello che tocco appassisce e muore. Ma questo non dà il diritto a un team SWAT di entrare nel mio rifugio con le armi spianate.
    Da non crederci.


    Heart Strings – Il Fuorilegge della Magia Nera – Vol. III di: Domino Finn 14,90

    La magia nera ha una pessima reputazione. Fidatevi di me. Quando le persone mi vedono, non vedono Cisco Suarez, vedono un farabutto. Un incantatore di ombre. Un fuorilegge della magia nera.

    Magari hanno ragione. Magari tutto quello che tocco appassisce e muore. Ma questo non dà il diritto a un team SWAT di entrare nel mio rifugio con le armi spianate.

    Da non crederci. Qualche danno collaterale al municipio e di colpo ti ritrovi a essere il nemico pubblico numero uno.

    Ma ora anch’io mi sono dato un po’ alla politica. Ho persino il mio poster da ricercato. Quiz a sorpresa: chi è più pericoloso? Un mago cospiratore, un elementale vulcanico o un politico corrotto di Miami?

    La risposta potrebbe sorprendervi perché neanch’io me la aspettavo.

  • Sconto!
    img-book

    I Casi Misteriosi di Pekin Dewlap – Libro Primo

    Pekin Dewlap non vede fantasmi da quando ha compiuto dodici anni, ma farebbe qualsiasi cosa per rivivere quell’esperienza. Dare vita a un’attività di acchiappafantasmi con i suoi due migliori amici – Amber e Scout – le sembra il modo perfetto per raggiungere il suo obiettivo. Naturalmente giocare con gli spettri non è in cima alla loro lista dei desideri, perciò Pekin dovrà fare un po’ di pressioni per convincerli a salire a bordo.


    Il Fantasma di Elmwood Manor di: Pamela McCord 14,90 9,90

    Pekin Dewlap non vede fantasmi da quando ha compiuto dodici anni, ma farebbe qualsiasi cosa per rivivere quell’esperienza. Dare vita a un’attività di acchiappafantasmi con i suoi due migliori amici – Amber e Scout – le sembra il modo perfetto per raggiungere il suo obiettivo. Naturalmente giocare con gli spettri non è in cima alla loro lista dei desideri, perciò Pekin dovrà fare un po’ di pressioni per convincerli a salire a bordo.
    Una volta assunti, Pekin e i suoi amici si troveranno in guai grossi, nel tentativo di risolvere la scomparsa della quattordicenne Miranda Talbert. Miranda è svanita nel nulla nel 1918 e il suo spirito ha vagato per i corridoi di Elmwood Manor per più di cento anni.
    Nel corso della ricerca, mentre scopre i suoi sentimenti per Scout e si ritrova a consolare una terrorizzata Amber, Pekin viene aggredita da uno spettro furioso. I Ghosty saranno in grado di aiutare Miranda o l’attività di Pekin è destinata a morire prima che i ragazzi risolvano il mistero?

  • img-book

    «Maledetto Natale!» Una figura, di spalle, alla finestra. Indossa un trench logoro; i capelli bianchi, lunghi e sporchi si intravedono da un cappellaccio bucato e sudicio. «Che posto è questo?»
    Lydia non riesce a pronunciare nessuna parola.
    L’uomo tira su con il naso, rumorosamente. «Ti ho fatto una domanda, piccola peste. Esigo una risposta e ho già aspettato troppo.» Scoppia in una risata sguaiata.  «Siamo a Staten Island, New York City. America.»


    Il Fantasma di Scrooge di: Aizir Z. Ziranov 0,99

    «Maledetto Natale!» Una figura, di spalle, alla finestra. Indossa un trench logoro; i capelli bianchi, lunghi e sporchi si intravedono da un cappellaccio bucato e sudicio. «Che posto è questo?»
    Lydia non riesce a pronunciare nessuna parola.
    L’uomo tira su con il naso, rumorosamente. «Ti ho fatto una domanda, piccola peste. Esigo una risposta e ho già aspettato troppo.» Scoppia in una risata sguaiata.
    «Siamo a Staten Island, New York City. America.»
    «Cosa? America?»
    Lo sconosciuto si gratta la barba lunga. Comincia a camminare per la camera, passi lenti e cadenzati. Le catene che porta arrotolate al collo e agganciate ai pantaloni producono un cigolio agonizzante. Nota il libro sul letto. Lo afferra. «Hai letto Il Canto di Natale?»
    La ragazza fa un cenno affermativo con la testa.
    Lui tira su con il naso. «Dimenticatelo. Le cose sono andate un tantino diversamente.»
    «Tu sei Ebenezer Scrooge?»
    «In carne e ossa. Si fa per dire. Hai fatto un casino, bellezza.»
    Scrooge osserva il libro di Dickens che tiene ancora in mano. Storce la bocca e sbuffa.

  • img-book

    Secondo romanzo della serie horror Il Ciclo di Aracnia. Sono trascorsi alcuni anni da quando la città di Revel è stata messa a ferro e fuoco dagli uomini del Tribunale e il cacciatore di giganti, Charles MacDermhott, ha ormai scelto di isolarsi dal resto del mondo. L’inaspettato arrivo di un manipolo di uomini provenienti da Virge City lo costringerà, tuttavia, a riprendere le armi.


    Il Pozzo delle Tenebre di: Claudio Vastano 11,90

    Secondo romanzo della serie horror Il Ciclo di Aracnia. Sono trascorsi alcuni anni da quando la città di Revel è stata messa a ferro e fuoco dagli uomini del Tribunale e il cacciatore di giganti, Charles MacDermhott, ha ormai scelto di isolarsi dal resto del mondo. L’inaspettato arrivo di un manipolo di uomini provenienti da Virge City lo costringerà, tuttavia, a riprendere le armi. I messi si presentano come inviati dell’Emporio, una piccola comunità di sopravvissuti che abita all’interno del vasto labirinto sotterraneo della città. La loro intenzione è quella di ingaggiare MacDermhott affinché li aiuti a raggiungere un luogo leggendario situato nel cuore stesso della metropoli: il Pozzo delle Tenebre. Là, circondato dai cunicoli dei mostruosi ragni-botola, potrebbe infatti trovarsi l’unico uomo a conoscenza di un modo per scongiurare l’estinzione del genere umano. Per il cacciatore di giganti è l’inizio di un viaggio disseminato di pericoli letali ed enigmi che sembrano affondare le radici nel suo stesso, oscuro passato. E chi è la misteriosa donna alla guida dei predoni che dimorano nel sottosuolo? E cosa si nasconde, in realtà, oltre i campi delle sabbie che nessun uomo è mai riuscito a oltrepassare?

  • img-book

    La favolosa Hollywood degli anni ’30 si tinge di horror per un contagio ripugnante che si propaga grazie alla promiscuità dell’ambiente cinematografico. Le vittime mostrano un crescente bisogno di sangue, insieme a disturbi della personalità e bizzarri effetti collaterali…


    L’Estate Segreta di Babe Hardy di: Fabio Lastrucci 9,90

    La favolosa Hollywood degli anni ’30 si tinge di horror per un contagio ripugnante che si propaga grazie alla promiscuità dell’ambiente cinematografico. Le vittime mostrano un crescente bisogno di sangue, insieme a disturbi della personalità e bizzarri effetti collaterali.

    Potrebbe mai trattarsi di vampirismo?

    Lo sperimenteranno loro malgrado Oliver Hardy e Stan Laurel, trascinati in un incubo che coinvolge illustri colleghi – la “fidanzata d’America” Mary Pickford, l’atletico Douglas Fairbanks Sr. e Bela Lugosi – in una doppia vita da tenere nascosta alla legge, ai giornali e soprattutto al sinistro dottor Rainer Von Herb.

    Tra pedinamenti notturni, profanazioni di tombe, sparizioni e ricatti sventati, le disavventure di Laurel e Hardy attireranno le indagini di un cocciuto tenente di polizia. Il duo incrocerà occultisti dispeptici e truffaldini, criminali di mezza tacca, cacciatori di vampiri e il terribile patriarca Arthur Jefferson, venuto dall’Inghilterra per restituire Stan Laurel al teatro.

    L’azione si mescola all’umorismo nero in una black comedy che omaggia i miti del cinema attraverso una narrazione rapida e vivida.

    Come la finzione del grande schermo, tutto si rivelerà molto diverso da ciò che appare. La spiegazione di ogni cosa giungerà in un convulso faccia a faccia con l’unico uomo a Los Angeles che conosce la vera natura del clan dei “notturni”.

     

    “L’opera è un miscuglio di noir e gotico, con tagli scenografici di pellicola che donano al tutto un tono mistico di cinematografia, e la trovata è riuscitissima per un romanzo che parla proprio di grande schermo. La figura del vampiro, così inflazionata nella modernità artistica, viene ripresa sotto forme diverse, e questo è già un pregio.”
    (THE HIPSTER)

    “Mettetevi comodi davanti allo schermo, sulle vostre poltroncine impregnate di fumo e ricordi, versatevi dello scotch e lasciatevi trasportare dalla magia degli anni Trenta. Questa è la storia più originale che i vostri incubi potranno accogliere.”
    (IL FLAUTO DI PAN)

    “Mostrare come certe persone famose si muoverebbero all’interno di uno scenario alternativo, ma senza perdere nessuna delle loro caratteristiche che li hanno resi celebri, è una bella sfida, superata alla grande da Lastrucci, che per altro ha un modo di narrare fluido e divertente.”
    (LA BIBLIOTECA DI BABELE)

    “Con una narrazione scorrevole dal sapore di altri tempi l’autore crea uno scenario particolareggiato a cui non fa mancare niente. Un libro con una storia che si macina in brevissimo e che lascia con la voglia di tornare indietro nel tempo per unirsi all’allegra combriccola di comici alle prese con i loro strani sintomi e la loro sete insaziabile…”
    (LA BANCARELLA DEL LIBRO)

    “L’autore è stato molto abile a ricreare questo mondo patinato, e con una penna quasi registica ci riporta a quegli anni. La scrittura di Fabio Lastrucci cattura come un pittore che dà diverse pennellate alla sua tela, creando uno stile unico ricco di diverse sfumature.”
    (IL PORTALE DEI LIBRI)

    “L’Estate Segreta di Babe Hardy è una storia fatta di illusioni, in costante bilico tra realtà e finzione, tra le luci e le ombre sullo schermo e quelle che popolano il mondo reale.”
    (LETTERATURA HORROR)

    “Fabio Lastrucci confeziona un romanzo godibile, nel quale si riesce a entrare in quel mondo in bianco e nero che era il cinema di allora. Una lettura che merita.”
    (NERO CAFÈ)

    “Ho apprezzato moltissimo la caratterizzazione dei personaggi che, nonostante siano molteplici, sono distribuiti in modo molto armonioso nell’intero libro, si susseguono con rapidità ma lasciano il segno. Si susseguono scene veramente esilararti (mi hanno strappato anche qualche risata) a scene che incarnano alla perfezione lo stile thriller: ricche di suspense e colpi di scena.”
    (APRI LE PORTE DELLA FANTASIA)

    “Il romanzo è scritto con uno stile maturo, fluido e accattivante. Nessun errore né imprecisione e una buona padronanza linguistica, con un linguaggio adatto anche al periodo in cui è ambientata la vicenda.”
    (IL FORZIERE DEI LIBRI)

    “Un piacevole fantasy che guarda in maniera realistica il mondo del cinema. Un bellissimo romanzo dalle tematiche originali.”
    (SCRITTEVOLMENTE)

    “L’Estate Segreta di Babe Hardy è in bilico fra le due anime, la risata e il brivido, che prendono temporaneamente il timone in diversi momenti della storia. È un romanzo divertente e scorrevole, ben costruito e impregnato delle atmosfere e i fumi di Hollywood.”
    (IL POZZO E LO STRANIERO)

    “L’Estate segreta di Babe Hardy è un mix di molti generi da cui l’autore ha saputo prendere gli elementi migliori: il mistero e il paranormale dell’horror, le atmosfere pulp tipiche dei polizieschi e, perché no, alcuni dettagli degni di un buon romanzo di fantascienza. Lastrucci non solo ha saputo rendere giustizia a personaggi realmente esistiti e all’epoca in cui hanno operato e vissuto, ma ha conferito loro un tocco in più, una tridimensionalità che li ha resi più veri.”
    (MR. BATES, HOW’S YOUR MOTHER?)

    “I pregi del libro sono facili da enumerare: la caratterizzazione perfetta dei due protagonisti, attentamente ricalcati sui personaggi reali e ritratti con rispetto ma anche con profondo affetto, l’atmosfera degli ambienti del cinema degli anni ’30, narrati con scrupolosa attenzione ma senza negarsi lo humour sottile di chi li rimette in scena a un secolo o quasi di distanza.”
    (ALIA EVOLUTION)

    >“Il romanzo, composto da intense e veloci scene, non solo si fa leggere con piacere, ma procede con un proprio, quasi musicale, andamento. Non c’è momento morto, né tensione tirata troppo per le lunghe. Lastrucci sa quando e come far trattenere il fiato, quando e come far adagiare personaggi e lettori su un divano a riposare sorseggiando un drink.”
    (LIBERI DI SCRIVERE)

    “La coraggiosa scelta di Lastrucci non solo rappresenta una novità nel panorama della letteratura vampiresca, si tratta di una delle rare parodie horror capaci davvero di divertire e spaventare.”
    (<IL BLOG DEL CATAFALCO)

    “Una black comedy  che mescola realtà e fantasia, condita di elementi gotici e caratteristiche che non potranno non richiamare alla mente del lettore il Dracula di Stoker. Un pizzico di satira politica e uno di mistero, fantasia quanto basta: ecco la ricetta per un romanzo vincente.”
    (ROMANCE & FANTASY FOR COSMOPOLITAN GIRLS)

    “È un’opera colma di nostalgia ma non è solo per nostalgici. Un romanzo consigliatissimo non solo a chi ama l’horror o la commedia nera, ma a chiunque voglia (ri) scoprire un’epoca che non dovrebbe mai essere dimenticata.”
    (SILVERFISH IMPERETRIX)

    “Consiglio moltissimo questo libro. Forse non ai fedeli dei vampiri vecchio stampo, ma diamine se lo consiglio.”
    (LA LEGGIVENDOLA)